Problemi di fame.

16 Nov

A Roma, in questi giorni, i più grandi cabarettisti (ops, scusate, rappresentanti degli Stati) del mondo si riuniscono per affrontare il problema della Fame nel mondo, quella specie di entità oscura della quale tutti i potenti si preoccupano ma che solo (solo) qualche milione di persone conosce bene da vicino. Si dovrebbe parlare di quella fame che brucia lo stomaco, fa prosciugare l’organismo e porta alla morte in molte parti del mondo ma, conoscendo le sensibilità dei nostri rappresentanti, è facile immaginare che la fame messa all’ordine del giorno sarà un’altra e riguarderà, presumibilmente, quel cibo che ha un bel paio di gambe lunghe e misure adatte a sfamare tutti gli appetiti. Il primo a manifestare i primi segni di morsi al basso ventre è, incredibilmente, uno dei personaggi più morigerati e pacati della storia mondiale degli ultimi quarant’anni: Muammar Gheddafi, soave dittatore accolto con grandi onori ovunque si sposti. Ebbene, il Soave, assai dispiaciuto ma rassegnato all’idea di non poter risolvere il problema della Fame nel mondo, ha pensato di affrontare la sua fame di cultura cercando  “500 ragazze piacevoli, tra i 18 e i 35 anni, alte almeno un me­tro e 70, ben vestite ma, rigoro­samente, non in minigonna o scollate” per “avere alcuni scambi di opinione e donare omaggi libici”, si sa che le donne tra i  18 e i 35 anni alte almeno 1 metro e 70 sono le uniche in grado di affrontare seri scambi di opinione, su qualunque argomento, per non parlare di quelle alte 1 metro e 75 o 1, 80. Lo scambio di opinioni ha riguardato la conversione delle ragazze all’islam, basata su argomenti molto profondi e convincenti quali, per esempio, la clamorosa rivelazione del più grande bluff della storia dei tempi: la persona morta in seguito alla crocifissione non era Gesù ma un suo sosia. In effetti, l’argomento è convincente, soprattutto perché proviene da una persona che di queste cose se ne intende, essendo l’unico caso di “effetto Dorian Gray” tra esseri umani, infatti, da qualche parte nel mondo, in Svizzera o nel deserto, dev’essere senz’altro conservato un gemello di Gheddafi che, avendo fatto un patto col diavolo, rimane sempre giovane mentre il gemello pubblico manifesta in ogni modo possibile i segni del decadimento fisico, mentale e, soprattutto, ormonale. Comunque, l’interessante scambio di opinioni (somigliante ad una selezione di future giovani spose, visto che l’islam ammette la poligamia) ha prodotto risultati positivi per il Soave, visto che alcune donzelle hanno deciso di convertirsi all’islam dopo solo qualche ora di catechismo, evidentemente, il nostro (anzi, il loro, per fortuna) sa dove cercare. E pensare che mi mancava solo 1 cm. .

Annunci

19 Risposte to “Problemi di fame.”

  1. Fra Puccino 16 novembre 2009 a 3:13 pm #

    L’aspetto più demenziale è che le ragazze sono state fornite, a quanto ho letto, da un’agenzia romana specializzata in “hostess di buon famiglia”.

    Ora, a parte che sarei curioso di conoscere i criteri di selezione, in cosa consiste un “hostess di buon famiglia”? Parla con un tono di voce più passo, fa sorrisetti con il 30% di ipocrisia in più, ha le scarpine tacco basso bene intonate con il cashmerino? Ha tutti amici che si chiamano Gippi, Gughi, la Ciocci, la Puppi?

    Ma soprattutto, se sono di buon famiglia, hanno bisogno dei 60 euro di gettone??

    Ma andate a lavorare!!!

  2. AndreA 16 novembre 2009 a 6:36 pm #

    500? O_O
    Manie di “grandezza”.

    Un bacio. 😉

  3. Daniele Verzetti, Rockpoeta 16 novembre 2009 a 7:56 pm #

    A lui di cm. ne mancano parecchi nel cervello…..

  4. No Blogger 16 novembre 2009 a 10:34 pm #

    o ci sono 200 imbecilli “di buona famiglia” oppure ci sono tante ragazze che hanno bisogno di lavorare e fanno le hostess. Io credo che molte di queste cerchino solo un lavoro, Fra Puccino. E non penso che tutte siano state entusiaste di ‘sta buffonata. Anche se hanno dato loro “ben” 50 euro.

  5. giraffa 16 novembre 2009 a 11:13 pm #

    * Fra Puccino, forse, viste le ultime vicende di Palazzo Grazioli etc. le agenzie che offrono questi servizi vogliono chiarire che non si tratta di “escort”, anche se mi sembra abbiano scelto il modo meno adatto.. infatti, che vuol dire buona famiglia?? Mah..

    * Andrea, praticamente, un mega harem.. o_O un abbraccio!

    * Daniele, sarà per quello che richiede misure precise..

    * No Blogger, non so se siano tutte imbecilli o tutte geni, saranno nella media, però so che siamo, più o meno, come vacche da esposizione, non oltre una certa età, non al di sotto di una certa altezza, agli uomini forse avrebbero fatto proposte più serie.

  6. antonio dmt 16 novembre 2009 a 11:15 pm #

    forse è un brutto sogno… gheddafi che converte giovani hostess italiche? e la russa, gasparri, storace, la santanchè dove sono? i fascistoni che se la prendono con i poveri migranti e non dicono una parola contro lo scempio che si sta verificando a roma? è uno schifo. bisogna vergognarsi profondamente dell’azione del governo, del comportamento dei deputati della maggioranza e di chiunque consente queste “eresie” in piena roma. gheddafi dovrebbe rappresentare il suo popolo alla fao, non cercare serate con giovani ragazze di una determinata fascia di età, con una certa altezza, con una determinata fisiognomica. qui si è oltrepassato il decoro. credo necessario l’intervento del governo e delle istituzioni tutte per frenare questo soggetto, tutt’altro che civile.

  7. No Blogger 16 novembre 2009 a 11:17 pm #

    non so quali “proposte più serie” potrebbe mai fare Gheddafi a un uomo. Convertirsi all’islam? Io l’avrei preso a calci in culo, anche gratis 😛

  8. giraffa 17 novembre 2009 a 8:00 am #

    Antonio, questi personaggi riescono a superari i nostri sogni peggiori e, quando lo fanno, hanno tutti una tale faccia di bronzo che se le fondessimo riusciremmo a costrirci un palazzo. Santanchè aveva addirittura partecipato alla festa in tenda che Gheddafi aveva fatto nella sua visita precedente a Roma, è una paladina dei diritti delle donne “ad intermittenza”, va un po’ dove la porta il vento della propria convenienza e tutti gli altri stanno ancora ringraziando di essere arrivati al governo e fanno quello che l’imperatore desidera. Se qualcuno avesse detto a quelle ragazze che andavano a fare un incontro con un dittatore, forse sarebbe stato meglio.

  9. violaceo 17 novembre 2009 a 10:13 am #

    Ha provato a vincere fuori casa.

  10. S.B. 17 novembre 2009 a 2:15 pm #

    Ti mancava 1 cm ma non ti mancava il cervello. A loro invece..

  11. Baol 17 novembre 2009 a 3:37 pm #

    Mi spiego la simpatica che prova per quest’uomo il nano italico…

  12. giraffa 17 novembre 2009 a 5:04 pm #

    * Violaceo, o saranno i padroni di casa così ospitali da farlo sentire come a casa?! 😉

    * S.B., oggi c’è pure un’intervista di una donzella su “come sono riuscita a farlo ridere”, da non perdere..

    * Baol, ma è un’amicizia per la fratellanza tra i popoli!

  13. Franz 17 novembre 2009 a 5:38 pm #

    Forse, duemila anni fa, Gesù di Nazaret aveva maniere di altro genere, per attrarre le folle, e non si trattava certo di folle così accuratamente selezionate…

    Non stanchiamoci di astrarci dai nostri problemi, anche gravi, e non solo da quelli personali, ma anche da quelli di una intera regione e di una intera nazione. Per quanto clamorosi, impallidiscono e quasi scompaiono, di fronte ad un miliardo di persone che vorrebbero invocare tutti i giorni un pezzo di pane, o un sorso d’acqua.

    Un saluto e un abbraccio.
    Franz

    p.s.
    Spero che quel centimetro ti manchi solo “al garrese”, altrimenti saresti un esemplare di Giraffa nana !

  14. No Blogger 17 novembre 2009 a 10:32 pm #

    ..nooooooo, è una giraffa liofilizzata, vero? una secchiata d’acqua in testa e cresce 😉

  15. la coniglia 18 novembre 2009 a 6:03 pm #

    puzzi puzzi che schifezza!!!

  16. lagiraffa 18 novembre 2009 a 9:08 pm #

    * Franz, è vero, i problemi di una nazione e di una regione scompaiono davanti a milioni di persone che muoiono di fame e la cosa più sconvolgente è vedere lo spreco di risorse, mezzi, danaro delle riunioni “mondiali” nelle quali si affronta il problema da anni, senza risolverlo.. eh, Franz, effettivamente sono fuori classifica per più di un cm, per almeno 4 metri ma, non volevo impaurire voi piccoli amici a due zampe 😆

    * No Blogger, ma allora con la secchiata d’acqua arrivo a salutare le stelle!! 😉

    * Coniglia, sottoscrivo, puzzi, puzzi!!

  17. No Blogger 18 novembre 2009 a 10:44 pm #

    ..certo..ma che stai ad ascoltare i disfattisti?! Ovvio che con una secchiata d’acqua svetti all’infinito 😛
    cloro al clero se non è così 😉

  18. lagiraffa 18 novembre 2009 a 11:33 pm #

    ..poveretti, tutto quel cloro per una secchiata d’acqua 😛

  19. Lorena 20 novembre 2009 a 12:29 pm #

    …Ma come cara GI… quando ho saputo di questa vergognosa richiesta, mi sono chiesta: il Gheddafi quando si sposta dalle sue terre non si sposta con tutto il suo seguito??? Concubine comprese??? Forse è stanco delle donne dei paesi suoi o no??? Tanto a mister b, col quale va d’amore e d’accordo in tutto e per tutto, non avrà nessuna difficoltà a fornirgli le escort richieste con le prerogative di cui abbisogna il dittatore libico. E della fame nel mondo?? Chi se ne frega?? Tanto la gente muore lo stesso che loro se ne preoccupino o meno.. Sono convinta che questi summit vengano creati apposta per sollazzare o soddisfare altre fami PROPRIO COME SOSTIENI TU cara GI. A presto. Un bacio ;-)) Lorena.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: