Tag Archives: notizie dal mondo

Tu sei una donna che …

11 Mar

“Tu sei una donna che …”, che .. ? Peccato non aver avuto la grande opportunità di sentire il seguito della frase, che il grande esperto islamista Hani al-Seba’i (suscettibile? Pieno di sé?) rivolge alla sua intervistatrice, Rima Karaki, magari ci avrebbe rivelato grandi e profonde verità sul ruolo delle donne nella società. Un vero peccato. Ma possiamo consolarci guardando la sua espressione desolata mentre gli viene tolto il collegamento. Bye bye.

Come un vaso di ferro in mezzo a tanti vasi di terra cotta.

29 Nov

Non so perché, ma quando ho letto la storia di Tugce, mi è venuto subito in mente il “nostro” Don Abbondio e la perfetta definizione che ne dà Manzoni  “un vaso di terra cotta costretto a viaggiare in mezzo a tanti vasi di ferro”, un uomo profondamente vile, che non mostra né interesse né pietà per gli altri esseri umani. Ecco, la giovane Tugce è l’esatto opposto di tutti i Don Abbondio che ancora circolano nel mondo. Qualche settimana fa, la ragazza ha salvato due ragazzine accerchiate, nei bagni di un Mc Donald’s di una città tedesca,  da una banda di idioti delinquenti che tentava di aggredirle. Risultato: ragazzine salvate, Tugce colpita con un pugno, tutti spariti. Anche ora che la ragazza è morta e la famiglia cerca disperatamente il responsabile, per ottenere un briciolo di giustizia e forse dare un senso ad una vicenda assurda, tutti tacciono, comprese le ragazza salvate. In Germania, nel 2014. Forse è questa l’evoluzione della specie alla quale siamo destinati: la trasformazione in milioni di vasi di terracotta.

Altri venti sono a bordo? E chi se ne frega!

3 Gen

pinguinoHai visto, Pin, liberano i tipi della nave”,

“sì, si, ho visto, anche i giornali hanno scritto “conclusa l’operazione di salvataggio”, se ne vanno”,

” e da quando leggi i giornali?”,

“li leggo e basta”,

“ma scrivono che è conclusa, anche se dentro la nave ci sono ancora venti persone?”,

“sì, ma quelli sono “membri dell’equipaggio”, mica sono come gli altri, che sono scienziati”,

“cosa sono??”,

“SCIENZIATI, Guino, loro sono S-C-I-E-N-Z-I-A-T-I, lo vedi che sei un ignorante?”,

“ah, ho capito, quindi questi “membri dell’equipaggio” sono pinguini come noi,  abituati al fresco, dobbiamo ricordarci di invitarli a cena, una di queste sere”

noooo! Sono umani pure loro ma non sono scienziati, sono “membri dell’equipaggio”, lo vuoi capire?!”

ho capito! Vabbe’, vado a invitarli, prima che surgelino”.pinguini assistono al salvataggio

Notizie dal mondo: la vita nel freezer.

8 Dic

Ogni tanto, quando, durante l’inverno, apro il congelatore, per prendere gli spinaci, rigorosamente fuori stagione, mi chiedo “chissà come sarebbe, vivere dentro il freezer?”. Voi non lo fate mai? Be’, dovreste. Le più grandi teorie sulla vita sono state elaborate o aprendo il freezer o fissando la lavatrice mentre centrifuga i calzini. Comunque, se mai nella vita vi foste fatti quella domanda,  la risposta la trovate qui:

Sappiate che a Yakutsk, le temperature sono molto più basse di quelle del vostro freezer (che in media si mantiene sui -18°). La città, infatti, l’unica al mondo costruita sul permafrost, durante i mesi più freddi raggiunge temperature intorno a -51°. E come fanno a vivere dentro il freezer? Fanno. L’uomo, d’altra parte, si adatta a qualsiasi condizione, a qualsiasi situazione. Magari, a Yakutsk, durante l’inverno, si esce poco la sera, si sta all’aperto solo per mezz’ora, si indossano due paia di calze, due maglioni, doppi guanti, forse pure tripli, e si va avanti, come in qualsiasi altra città del mondo. Non so, sarà il caso che mi tolga una delle tre felpe che, solitamente, indosso, appena la temperatura arriva a 11 gradi?

Se avete domande su Yakutsk e la Yacutia in generale, un giornalista locale vi darà tutte le informazioni che vi servono: askyacutia è il suo blog. Buon viaggio!