Tag Archives: il partito dell’amore

Meglio il napalm.

15 Apr

“Meglio un premier gay che leghista”, la più importante dichiarazione politica mai rilasciata da Italo Bocchino, anzi, oserei dire che si tratta del più grande programma politico mai elaborato dal pdl che, peraltro, ci ha abituato all’alta politica e ci ha anche abituati ad essere ricoperti d’amore, anche nelle piccole cose. Per esempio, sebbene nel nostro Bel Paesone ci siano problemi molto seri che coinvolgono la maggioranza dei cittadini (cose che si chiamano lavoro, impresa, diritti civili) la parte politica che detiene la maggioranza in Parlamento ha deciso di prendersi cura di una ristretta minoranza di cittadini, quella armata fino ai denti come se dovesse andare a fare la guerra, quella dei cacciatori, dandole la possibilità di andare in giro per boschi e per terreni altrui, a sparacchiare tutto l’anno, senza concedere neanche un minimo di tregua agli uccelli stremati dalla migrazione, e a chi vorrebbe fare, tranquillamente, una passeggiata tra lecci e ginepri. L’ennesima attenzione di questa maggioranza per le minoranze, che trasforma il nostro Parlamento in un “parlamento delle piccole cose”, da quelle piccolissime che riguardano un solo uomo fino ad arrivare a quelle che riguardano parenti, amici e conoscenti, con l’assenso (o connivenza) di una minoranza politica totalmente assente, confusa, egoista. E, allora, visto che anche il significato delle parole più belle, come libertà e amore, è stato stravolto, mi adeguo alla linea politica tracciata dai profeti del pdl: “meglio il napalm, per questa classe politica”. Peace&Love.

Too much love…

30 Mar

…will kill you”, così scriveva Brian May (probabilmente in un periodo particolarmente incasinato della sua vita) e così suonavano e cantavano i Queen, “too much love will kill you, if you can’t make up your mindtroppo amore ti ucciderà se non riuscirai a deciderti”, “too much love will kill you everytime”, “troppo amore ti ucciderà, sempre”, “too much love will kill you Every time Too much love will kill you It’ll make your life a lie Yes, too much love will kill you And you won’t understand why”, “troppo amore ti ucciderà, sempre, renderà la tua vita una bugia, sì, troppo amore ti ucciderà e tu non capirai perché”. La cantavano i Queen e, da quando ho letto la dichiarazione di S. I “ha vinto l’amore”, non riesco a togliermela dalla testa e vorrei esortare i tipi delle varie opposizioni a muovere i comodi quarti posteriori, smettere di contare chi di loro ha più peli nel naso, e pensare ad un programma politico decente e concreto, preferibilmente in linea con le esigenze della gente, prima che tutto questo amore ci travolga perché, diciamocelo, a noi l’ammmoooore ci piace tanto ma se è troppo uccide.

 Too much love will kill you: la storia – il testo – la traduzione.

(il video con Brian May e Pavarotti, perché in questo caso un pizzico di made in italy ci sta bene)