Olimpia

9 Apr

Quando il lieve digitare sulla tastiera crea piccoli, surreali intrecci di parole, la giraffa allunga il collo e rimane ad ammirarli.

ANDREA GRUCCIA

Olimpia è arrivata a casa con uovo enorme, azzurro e chiazzato di marrone. – Non startene lì impalato aiutami!- Lo prendo pesa una decina di chili. – Amore era nel giardino dei vicini, non ho resistito nemmeno stavolta, con questo fanno tre uova in quindici giorni.
-Olimpia sono stufo di covarli, li covo con il terrore che possa uscire uno pterodattilo – Posiamo l’uovo accanto agli altri sul nido di coperte a quadretti al centro del letto, sono uova così spesse che ti puoi adagiare sopra con tutto il corpo.
– Continuamo a covarli è questione di giorni.- Sussurra Olimpia camminando a carponi sul letto fino al cannocchiale che abbiamo posto su un treppiede, ogni tanto spostiamo un po’ la tenda della finestra e mentre coviamo assieme, osserviamo la strana famiglia che abita nella palazzina davanti alla nostra.
– Amore il marito è nell’orto, si sta grattando la testa, impreca…

View original post 437 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: