Giraffa e il Bosco incantato delle Sette Cascate (XI Puntata – La Cascata dell’Arcobaleno)

28 Mar

mistici-arcobaleno2E così, giunse anche il tempo di fare visita alla Cascata dell’Arcobaleno, la quinta in ordine di difficoltà, meraviglia delle meraviglie. Ci arrivai quasi per caso, senza aver programmato il viaggio con anticipo ma soltanto grazie a un sogno. Un sogno non mio. Una mattina, il mio fratello bis, Tarcisio detto Nando, si svegliò particolarmente euforico e, mentre ero impegnata nel quotidiano rito del ringraziamento, mi si avvicinò saltellante.

«Ehi, sore’, ho fatto un sogno».
«Scusa, Nando, puoi aspettare? Sto ringraziando».
«Uh, ma quanto sei lenta, io ho ringraziato quando le mammole erano ancora addormentate! Va be’, ora rimango seduto qua, ringrazio di nuovo insieme a te, poi ti racconto il sogno».

Dopo qualche minuto, finito il ringraziamento, ricominciò.

«Senti, sore’, ho fatto un sogno bellissimo, che non te lo puoi immaginare quanto era bello. Noi eravamo alla Cascata dell’Arcobaleno e lui, l’Arcobaleno in persona, giocava con noi! Dobbiamo andare, sbrigati, partiamo subito!».

«Veramente, per oggi avevo già in programma la pulizia del sentiero dei lombrichi, sai come sono fatti, sono pigri e li devo aiutare, altrimenti, quel sentiero rimarrà in disordine per giorni».

«Ma con quel sogno, l’Arcobaleno ci ha invitati ad andare da lui! Su, prendiamo con noi anche i lombrichi,  e domani ti aiuterò a pulire il sentiero».

«Ma il sogno è il tuo, mi sa che ha invitato solo te…».

«Uh, ma quante storie! Lui, l’Arcobaleno, lo sa che ti dico tutto, sa che sei mia sore’, ha mandato un invito unico soltanto per risparmiare, ma sulla busta del sogno c’era scritto espressamente “per Tarcisio detto Nando e per Giraffa”, è così, devi credermi! Ti ho mai detto bugie, io?».

«Be’, sì, quella volta…».

Mi interruppe, «ma stavolta è vero, veramente!».

«E va bene, avviso i lombrichi, li carico in spalla e partiamo».

Come avrete capito, non riesco mai a dire di no, quando si tratta di partire per qualche avventura. Il viaggio non fu tanto faticoso. I lombrichi saltavano sulle mie spalle ed erano entusiasti all’idea di visitare la Cascata dell’Arcobaleno, tutti loro la conoscevano già, io ero l’unica della combriccola a non averla ancora vista, «vedrai, Giraffa, farà belliffimo, ti divertirai un mondo, l’Arcobaleno fa un facco di fcherzi» disse uno dei piccoli lombrichi, trepidante per la gita imprevista. L’autunno era appena arrivato e strizzava le nuvole per far cadere la pioggia sul Bosco incantato, e riempire i fiumi, i laghi, i torrenti.  Sugli alberi crescevano dei frutti vermigli e un po’ spinosi, li chiamavano corbezzoli, o altri, piccoli come dei semi paffuti e di un colore viola scurissimo, i preferiti degli amici merli Gionni e Toni, o ancora le timide castagne, le conoscete? Sono quei frutti timidissimi, ricoperti da una corazza piena di spine e poi da uno spesso cappotto marrone che le proteggono dalle intemperie, e hanno un ciuffo che curano con molta attenzione ogni mattina. Le castagne sono timide ma anche molto vanitose.

Accompagnati dai colori e dagli odori autunnali, proseguimmo nel Sentiero dell’Arcobaleno. L’aria era ancora tiepida e ci permetteva di camminare di gran lena. Io, soprattutto, ero curiosa di conoscere il grande Arcobaleno del Bosco e, poi, volevo scoprire se Nando, quella volta, era stato sincero! Dopo aver superato la grande famiglia dei castagni, con tutte le castagne ancora avvolte nelle loro corazze spinose, udimmo in lontananza un grande fragore «la fenti, Giraffa? È la voce della Cafcata dell’Arcobaleno!», «oh, sì, la sento, la sento, amico mio, ha una voce potente!», «ehi, sore’, che ti dicevo? Sarà uno spettacolo, vedrai!» e affrettammo i nostri passi, fino a quando arrivammo all’Arco della Cascata dell’Arcobaleno, un punto in cui gli alberi formavano un vero e proprio arco, una specie di enorme finestra dalla quale si poteva intravedere uno spicchio di arcobaleno e sentire sempre più forte la voce della Cascata. Mi fermai all’improvviso e Nando disse «ehi, sore’, che c’è? Non avrai cambiato idea, vero?», «no, frate’, mi preparo all’incontro» ero impaziente ed emozionata ma volevo essere pronta al grande incontro, e pensavo anche al mio desiderio… «uh, ma quanto sei lenta! Va be’, mi preparo anch’io con te» e iniziò a ripetere «eccomiiii, sono pronto, sono prontissimo, sono super pronto per incontrare la Cascata e il suo Arcobaleno! Anche la mia sore’ è prontissima e ora arriviamo!»,

«Nando!», «siamo pronti, su, andiamo!» e si appese alla mia coda, non lasciandomi molta scelta, perciò oltrepassammo l’Arco. Davanti a noi, apparve uno spettacolo da lasciarci senza fiato né parole: la Cascata, maestosa e chiassosa si ergeva in tutta la sua bellezza, e l’Arcobaleno formava un altro arco, impalpabile, coloratissimo ed etereo, davanti agli spruzzi d’acqua, e ai milioni di gocce lanciati dalla Cascata su di noi.
«Finalmente siete arrivati, vi aspettavo. Benvenuti cari amici» disse l’Arcobaleno.
«Vedi? Che ti dicevo? Era tutto vero!».

In effetti, Nando aveva detto la verità, il suo sogno era stato semplicemente l’invito dell’Arcobaleno a recarci alla Cascata, e così quell’enorme fascio di luci e colori giocò insieme a noi, avvolgendoci con il suo abbraccio morbido e un po’ bagnato. Rientrammo a casa, da Cirisbonzia e Cristobaldo, al tramonto, stanchi, bagnati e felici di aver giocato con mille colori. Il mattino successivo, Nando mi aiutò a ripulire il sentiero dei lombrichi mentre loro dormivano ancora, avevano vissuto troppe emozioni alla Cascata.

Come? Il desiderio? Non ve lo posso dire ma, parola mia, si è realizzato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: