Come un vaso di ferro in mezzo a tanti vasi di terra cotta.

29 Nov

Non so perché, ma quando ho letto la storia di Tugce, mi è venuto subito in mente il “nostro” Don Abbondio e la perfetta definizione che ne dà Manzoni  “un vaso di terra cotta costretto a viaggiare in mezzo a tanti vasi di ferro”, un uomo profondamente vile, che non mostra né interesse né pietà per gli altri esseri umani. Ecco, la giovane Tugce è l’esatto opposto di tutti i Don Abbondio che ancora circolano nel mondo. Qualche settimana fa, la ragazza ha salvato due ragazzine accerchiate, nei bagni di un Mc Donald’s di una città tedesca,  da una banda di idioti delinquenti che tentava di aggredirle. Risultato: ragazzine salvate, Tugce colpita con un pugno, tutti spariti. Anche ora che la ragazza è morta e la famiglia cerca disperatamente il responsabile, per ottenere un briciolo di giustizia e forse dare un senso ad una vicenda assurda, tutti tacciono, comprese le ragazza salvate. In Germania, nel 2014. Forse è questa l’evoluzione della specie alla quale siamo destinati: la trasformazione in milioni di vasi di terracotta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: