La moglie di mio padre.

6 Ott

images (1)Ebbene, durante l’estate, io e alcune delle sei persone che convivono nella mia testa, abbiamo compiuto quarant’anni, alcune di loro sono ancora ferme ai sette anni, altre hanno superato gli ottanta, altre sono maschi adolescenti. In qualche modo, conviviamo, e l’arrivo dei quaranta non ci ha sconvolte più di tanto, è stato un po’ come togliersi un dente da latte, zac, un movimento veloce, il dente non c’è più e l’altro già spunta. Insomma, l’abbiamo presa bene, e ci eravamo illuse di poter ancora stupire la gente che, quando alla domanda impertinente “quanti anni hai?” si sentiva rispondere “38”, “39”, con la faccia stupita diceva “ma dai, non li dimostri!” e balle varie. Ora capisco che quelle erano balle, bugie, vere. Come in un film horror, infatti, nel giro di qualche mese, la domanda, ovviamente da parte di persone per me sconosciute, è diventata un’altra: “ah, ma tu sei la moglie di Ildebrando?”, “…………”, anzi “…………………………….”. “Fateci immediatamente tutte le infiltrazioni di botulino contro cui abbiamo  blaterato negli ultimi anni”, hanno detto le persone appena quarantenni. Il maschio adolescente non smette di prendermi in giro. L’ottantenne biascica “te l’ho detto di mettere il contorno occhi tutte le notti”. La bambina di sette anni continua a giocare, infischiandosene. Ildebrando è mio padre. Ildebrando ha venticinque anni più di me. Ildebrando ed io non abbiamo atteggiamenti da coniugi. La mia mente scientifica cerca di darsi una spiegazione diversa dall’evidente invecchiamento ma non la trova. Passi che somiglio a mia madre, ma questo significa che anche chi non vede mia madre da vent’anni, e mi scambia per lei, la vede invecchiata, perché più o meno è coetanea di mio padre. Passi pure che la gente è distratta, non osserva, non ricorda, ma dalla domanda significa che l’ipotesi che io possa essere la moglie di mio padre (orrore!) è plausibile! Passi che non ho mai messo una crema per il contorno occhi in tutta la mia vita, tengo il conto delle rughe in quella zona e sono sempre nello stesso numero, da qualche anno. Passi per la palpebra un po’ rilassata. Passi per le guanciottine in relax pure loro. Non c’è spiegazione, mi rassegno. Va be’, per essere una sessantenne non sono così male.

Annunci

4 Risposte to “La moglie di mio padre.”

  1. lucarinaldoni 7 ottobre 2014 a 7:53 pm #

    Io ho solo 23 anni più di mia figlia, non 25, ma comunque ci hanno presi a lungo per morosi. Va be’, magari lei ne aveva 20 e io 43. O lei 28 e io 51. Ultimamente non mi ricordo più che sia successo. Mia figlia non si è comunque mai offesa. O magari l’ha fatto in privato e l’Ildebrando di turno non ne ha mai saputo nulla. Ma in entrambi i casi, non è che sia il babbo ad essere straordinariamente giovanile?

    • lagiraffa 8 ottobre 2014 a 8:54 am #

      No, no, so’ proprio io a dimostrare tutti gli anni che ho, nessuno escluso 😀 e non mi offendo, mi sconvolgo 😆

  2. No Blogger 9 ottobre 2014 a 5:49 pm #

    ma lasciali cantare, la gente parla senza nemmeno collegare il cervello e ti fai tutte queste storie 😛

    • lagiraffa 9 ottobre 2014 a 9:40 pm #

      e dai, un po’ di storie, ogni tanto, alla mia età, me le posso fare 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: