Biondismo, bondage e altre pratiche deprecabili.

13 Set

Il tg1, ogni tanto, quando uno vuole aggiornarsi sulla situazione meteorologica del New Jersey, o sulle temperature che a fine settembre incredibilmente cambiano, tocca guardarlo, nonostante tutto il biondismo* che invade il teleschermo appena finita la sigla di apertura. Perciò, siccome negli ultimi giorni ero particolarmente interessata alla pioggia nel Wisconsin, l’ho guardato e ho avuto la sensazione di essere catapultata nei mitici, favolosi, pruriginosi anni ’50, quando anche solo canticchiare una canzone che faceva riferimento a un bacio, faceva partire un favoloso schiaffone dalle manine delicate della mamma perbene alla figliola canterina tanto screanzata. Dunque, in un clima da anni ’50, ovviamente, la notizia più interessante, è quella della ragazza morta in un gioco erotico gestito male e finito peggio, cioè nell’ormai famoso shibari , trattasi di bondage, pratiche sadomaso, una delle varianti del sesso, insomma. Non sono proprio un’amante del genere “provo a soffocarti , vediamo se ti piace” comunque, immagino che gli appassionati del genere lo facciamo con criterio, sappiano calcolare i tempi e i modi di quei benedetti nodi e, in ogni caso, credo che lo facciano perché gli piace così, perciò contenti loro, e consenzienti, il resto del mondo può serenamente farsi gli affaracci propri. Oh. Il tgommmiodddio1, invece, in perfetto stile anni ’50 (cioè “quelle porcherie non si fanno! Però, senti un po’, com’è che si fa quella cosa del nodo? No, così, tanto per sapere quanto sono pervertiti quelli lì, mica per altro!”) non si è limitato a dare la notizia della povera ragazza e dei suoi compagni, no, ha messo in sovraimpressione una bella scritta di accompagnamento al servizio, che approfondiva morbosamente la vicenda, “pratiche deprecabili”. Ma pratiche deprecabili de chè? L’unica cosa deprecabile è la mancanza di rispetto per la ragazza morta, per i suoi familiari, e per le persone che, liberamente, scelgono di vivere il sesso come gli pare.

*biondismo, dicesi di pratica, deprecabile, assai deprecabile, in uso nelle reti nazionali, consistente nell’utilizzo (oltremodo deprecabile) di giornaliste/presentatrici di notizie dotate di chioma bionda, in tutte le varianti conosciute dai parrucchieri e dai produttori di colorazioni artificiali per capelli, dal biondo cenere al biondo platino, dal biondo limone al biondo topo. Pratica deprecabile in quanto turbativa del senso estetico medio alto di cui sono dotati i telespettatori.

(la foto di Miss Piggy l’ho trovata qui: http://aramsinnreich.typepad.com/aram_squalls/2008/04/got-a-miss-pigg.html)

Annunci

6 Risposte to “Biondismo, bondage e altre pratiche deprecabili.”

  1. Franz 13 settembre 2011 a 2:17 pm #

    Non hai capito, cara Gi.
    Quella didascalia è stata inserita, all’insaputa del ‘direttorissimo’ Scodinzolini, da frange consapevoli del comitato di redazione, e si riferisce alla “deprecabilissima pratica” di ascoltare il TG1!

  2. lagiraffa 13 settembre 2011 a 3:23 pm #

    mannaggia, arrivo sempre tardi a capire le cose!! Però, in effetti, ogni volta che lo vedo, quel tg mi fa saltare i nervi, ma mi tenta..temo di avere una tendenza al masochismo pur’io!

  3. kalojannis 14 settembre 2011 a 12:18 am #

    Di deprecabile c’è che alcune persone continuino ad esprimere la loro opinione, spacciandola per verità…
    come dici? autoritario? Noooooooooooooooooooooo…

    • giraffa 14 settembre 2011 a 9:45 am #

      Ma i giornalisti, nel telegiornale, dovrebbero limitarsi a dare le notizie, non a comunicarci la loro opinione mascherata, come dici tu, da verità, altrimenti sono tutti EmiliFede! Ma non che non sei autoritario, è che la libertà di parola va distribuita con parsimonia 😆

  4. sabryj 16 settembre 2011 a 11:39 am #

    condivido la tua analisi cara Giraffa….le pratiche deprecabili sono ben altre…( un esempio? il crocefisso messo non so dove sulla signora MINETTI vestita da suora…..un politico che dice di essere povero perchè dichiara145000euro l’anno,un capo della stato che pare un disco rotto e dice cazzate invece di promuovere e garantire un ritorno all’etica e pretendere un minimo morale dai suoi parlamentari,pti in ospedale che non hanno i farmaci perchè costano troppo,i bimbi delle elementari che devono portarsi la carta igienica da casa,preti che violentano le ragazzine,lo ammettono e come premio vengono messi ad insegnare religione…perchè poverini hanno avuto solo un attimo di debolezza….basta smetto perchè ho già la nausea)
    nemmeno io sono proprio un’amante del genere “provo a soffocarti , vediamo se ti piace”,ma la penso come te.si tratta di libera scelta.
    però si potrebbe proporre che tra i vari privilegi della politica ci fossero sedute di bondage gratuite…una volta appesi e ben legatiogni cittadino maggiorenne e con diritto di voto potrebbe andare a frustarli o almerno a tirar loro un po di uova marcie..:-D 😛

  5. giraffa 16 settembre 2011 a 6:14 pm #

    Secondo me, sono contenti..ma proprio gratis? Cioè, una frustatina gliela potrei pure dare, ma con una lauta ricompensa 😆

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: