Il senso delle donne per l’obbedienza .

7 Giu

Dove non è arrivato Masi, è arrivata lei, proprio Lei, la nuova direttrice della Rai, evidentemente messa nel posto giusto, al momento giusto, dalle persone giuste, non per garantire un’informazione libera ma per far dormire sonni più tranquilli al nostro aspirante piccolo imperatore. Lei, invece di manifestare indipendenza dal potere politico, dimostra piena riconoscenza, e conseguente obbedienza, al padrino che le garantisce un lavoro stabile, remunerativo e di prestigio. Niente di nuovo all’orizzonte. Il giornalista Santoro, con un programma di tre ore un giorno alla settimana per circa sei mesi all’anno, disturba le serate dell’unico politico al mondo (intendo mondo democratico e civile), al quale è concesso di mantenere il potere di governare un Paese, di essere uno dei più potenti imprenditori di quello stesso Stato, di controllare quasi tutti i mezzi di informazione dello stesso Stato? Ebbene, Santoro, il giornalista che pizzica, viene eliminato dal servizio pubblico, grazie ad una donna, obbediente. Tempi duri per i disobbedienti.

Santoro via dalla Rai

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2011/06/06/visualizza_new.html_840471817.html

Qui il commento di Aldo Grasso

http://www.corriere.it/politica/11_giugno_07/20110607NAZ01_40_62053fd6-90c4-11e0-9c7b-81ce3178052c.shtml

Annunci

7 Risposte to “Il senso delle donne per l’obbedienza .”

  1. sabry 7 giugno 2011 a 4:53 pm #

    triste davvero………… chissà se ci sveglieremo in tempo da quest’ incubo o se alla fine dovrai ospitarci tu sul tuo accogliente monte:-) ciao Giraffa!

    • lagiraffa 7 giugno 2011 a 10:47 pm #

      inizio ad avere dei dubbi sul risveglio, perchè a vedere e a sentire certe notizia verrebbe da pensare che non sta migliorando granchè.. vi ospito volentieri tutti sul monte, faremo delle lunghe passeggiate, ci rinfrescheremo con l’acqua dei ruscelli e faremo delle belle chiacchierate all’ombra della grande quercia 🙂

  2. No Blogger 7 giugno 2011 a 10:21 pm #

    evviva le donne…

  3. Manfredi 8 giugno 2011 a 12:03 am #

    è andata esattamente come doveva andare, e meno male che Berlusconi era in disarmo. Certo è che mi aspetto faville se santoro dovesse passare a la7

  4. kalojannis 8 giugno 2011 a 2:44 pm #

    Mi piacerebbe avere la forza di non comprare nessuno dei prodotti che fanno la pubblicità in Mediaset, così da ridurre i guadagni di voisapetechi…

  5. giraffa 8 giugno 2011 a 6:44 pm #

    *Manfredi, purtroppo Berlusconi, ora che ha perso, è ancora più pericoloso perchè è disposto a qualunque cosa ma mi pare che stia abbondantemente sfarfallando anche per i suoi “alleati”..
    *Kalojannis, sono d’accordo con te, smetti di comprare giornalisti! 😆 😆

  6. kokeicha 10 giugno 2011 a 7:50 am #

    Mi consola sapere che non siamo più nell’epoca in cui la TV era l’unica fonte di informazione…secondo me Berlusca non aveva fatto i conti con la generazione Internet. Che sta arrivando! Sia che lascino Santoro alla rai sia che lo mandino via. C’è da ricordare che l’avvento di Monzolini al tg1 ha provocato uno spostamento sostanziale degli spettatori di rai1 a la7. Succederà solo che chi vuole sentire le solite fandonie guarderà la rai e mediaset, gli altri cambieranno canale, o meglio accenderanno il computer…

    Buona giornata 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: