La generosità di Daniela “wild finger”.

24 Mar

Lo sapevo che prima o poi sarebbe successo anche da noi, non so perché ma me lo sentivo. Anche se, per noi italiani, sembra quasi impossibile che un politico menta o paraculeggi* sul suo curriculum, chissà perché io sentivo che anche dalle nostre parti, come è successo in Germania, alla fine sarebbe uscito fuori il master alla Bocconi taroccato, non tanto per vantarsi di un titolo mai conseguito quanto per non far sentire solo il povero Karl che è stato costretto a dimettersi per aver copiato la tesi del dottorato. L’eccesso di generosità, stavolta, è scappato alla soave Daniela Santanchè, l’onorevole Santanchè, sottosegretario Santanchè, entusiasta animatrice (groupie?) dei comitati di accoglienza organizzati dal nostro capo del Governo in onore di Muhammar G., sotto ritratta in una delle sue pose preferite (che mi hanno ispirato il suo soprannome Daniela wild finger).

onorevole

onorevole

L’onorevole, nel suo curriculum vitae ufficiale, ha infilato un master all’università Bocconi che, però, proprio master non era, ma risulterebbe chiamarsi “corso”, ed è tutt’altra cosa. Qualcuno ha chiesto le dimissioni della soave Daniela, dimenticando che dalle nostre parti, per le dimissioni dei politici, abbiamo parametri molto più alti dei tedeschi, siamo molto più garantisti, da noi serve come minimo una condanna definitiva per mafia, al di sotto tutto è concesso.

*voce del verbo paraculeggiare.

Annunci

3 Risposte to “La generosità di Daniela “wild finger”.”

  1. Regina Madry 30 marzo 2011 a 9:46 pm #

    non c’è granchè da dire, o Giraffa….se non che mi vergogno sempre un pò di appartenere allo stesso genere di questa zonca (pensa tu a tradurlo, o dai l’incarico a Ringrazio D.) 😦

    • Ringrazio Deledda 31 marzo 2011 a 4:38 pm #

      cos’è che ne vuoi sapere, o madraffissima Reggina?! zonca è quella loffia che rimane grezza anche se d’è piena di soldi, in quanto che d’è – approppriatamente – burda nell’animo. è o no?
      Al vocabolario c’è scritto: “donna poco evoluta sotto l’aspetto comportamentale, maleducata, sguaiata. E’ consigliabile non darle credito e tenerla alla larga”.

  2. lagiraffa 31 marzo 2011 a 4:56 pm #

    Reggy, più che zonca (che in sardo identifica più una persona stupidotta che maleducata, e Ringrazio tu “no ri sbicchisi” chè zonca vuol dire scimprotta/amminchionata non maleducata 😀 ) la definirei gaurra, grezza, rozza, ma nel profondo dell’anima sua!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: