Il cerotto magico.

16 Mar

Il nostro eroe (non c’è bisogno che vi dica chi è,  noi abbiamo un solo eroe contemporaneo, cribbio) nei giorni scorsi ha subito un intervento di chirurgia maxillo-facciale, consistito nel trapianto di un pezzo di osso della mascella, per aggiustare i danni fatti dal piccolo colosseo lanciato da Tartaglia nel 2009.  Nel giro di tre giorni il nostro, a dimostrazione del fatto che egli è un vero eroe, si è presentato agli italiani per la conferenza stampa di presentazione della riforma sulla giustizia, mostrandosi in perfetta forma, nonostante il vistoso cerotto che copriva la guancia sinistra.  Quattro giorni dopo la conferenza stampa, in occasione della protesta dei poliziotti “contro la politica economica e di sicurezza del governo Berlusconi” sotto la casa di Arcore (pare che anche i poliziotti vogliano essere pagati adeguatamente per il lavoro che fanno, mah, valla a capire certa gente) l’eroe si è presentato senza il cerotto e senza cicatrici sul viso.  Siccome sono rimasta molto colpita dalla capacità di ripresa del nostro, mi sono informata sul decorso post operatorio di questo benedetto intervento maxillo facciale e, da quello che ho letto su qualche forum di medicina online, ho capito che egli non è solo un eroe ma un super eroe, perchè dopo un intervento del genere, a quanto pare,  i medici raccomandano per esempio:

“E’ meglio limitare al minimo le visite durante la degenza. Evitate di affollare la camera in clinica e poi al vostro domicilio per la prima settimana per non affaticarvi, stressarvi o contrarre infezioni delle vie respiratorie.

9. Gonfiori (edemi).

Dovreste sapere che l’intervento comporta l’insorgere di un notevole edema al viso. E’ difficile prevedere quanto poiché il grado dell’edema é un fatto individuale. Il gonfiore cresce progressivamente per 2 o 3 giorni. Inizia poi a ridursi dall’inizio della seconda settimana. Si riacquista un aspetto presentabile dopo 15 – 20 giorni. La maggior parte dei gonfiori si risolve in 4 – 6 settimane. Esistono alcuni presidi e comportamento che permettono di contenere lo sviluppo dell’edema e accelerano la sua risoluzione. 1. Applicazioni di ghiaccio sul viso per 24 ore dopo la chirurgia. 2. Farmaci cortisonici utilizzati nel periodo perioperatorio. 3. Mantenete la testa solevata, due cuscini sotto la testa per la prima settimana. 4. Mantenete la posizione eretta più che potete e camminate. 5. Evitate di parlare troppo, di affaticarvi e di fare sforzi per i primi 10 giorni. 6. Assumete i farmaci che vi vengono prescritti. Mentre gli edemi a carico della mandibola si dileguano completamente in 6 – 8 settimane il gonfiore delle guance può persistere lievemente per mesi.

10. Ematomi.

La comparsa di ematomi non é un fatto costante, può manifestarsi 3 – 5 giorni dopo l’intervento e scompare dopo 20 giorni. Spesso prima di dissolversi cola progressivamente verso il collo e il torace che si colorano di giallo.

23. Apertura della bocca e articolazione mandibolare.

Dopo l’intervento l’apertura della bocca é limitata e il ritorno alla normale escursione richiede tempi variabili in funzione del tipo di intervento subito: se é stata operata la mandibola la ripresa è più lunga. In ogni caso dopo 5 – 8 settimane avrete recuperato la gran parte dei vostri movimenti. Durante i primi due mesi é possibile sperimentare dolore a carico delle articolazioni temporo-mandibolari dovuto alla fase di assestamento soprattutto per l’uso degli elastici. Se dovesse persistere una riduzione di apertura massima della bocca o i dolori articolari dovessero mantenersi oltre i due mesi consultate il vostro chirurgo.”

Insomma, è veramente un super eroe ma, forse, l’ha aiutato il super cerotto:

Silvio con il cerotto magico

Silvio con il cerotto magico

Silvio senza il cerotto magico incontra i sindacati della polizia che protestavano ad Arcore

Silvio senza il cerotto magico incontra i sindacati della polizia che protestavano ad Arcore

Annunci

2 Risposte to “Il cerotto magico.”

  1. No Blogger 16 marzo 2011 a 4:44 pm #

    era un piccolo Duomo di Milano, non un piccolo Colosseo..il bersaglio era (ed è) un grande, grandissimo, paraculo.

    • lagiraffa 16 marzo 2011 a 10:37 pm #

      è vero, ho sbagliato il piccolo monumento, confusa dall’eroe..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: