Bersani, dì qualcosa!

13 Gen

Passano gli anni, le ideologie talvolta si evolvono, talvolta si realizzano, spesso evaporano lasciando al proprio posto solo una miriade di particelle nebulizzate che noi chiamiamo parole. Questo accade, nel migliore dei casi, quando muoiono le ideologie: rimangono almeno le parole legate a quelle idee, rimangono i concetti, i ragionamenti, e si tramandano. Nel caso della nostra “fu sinistra”, invece, insieme alle idee sono state sotterrate anche le parole, come si faceva con i faraoni e le cose a loro più care, e sono rimaste le frasi da bar, perché forse i rappresentanti della sinistra pensano che quelle siano le più comprensibili per il popolo, è solo così che mi spiego i discorsi di Bersani, segretario del PD, il Polpettone Democratico, che riunisce un po’ di “fu sinistra” e un po’ di “fu democrazia cristiana”. Proprio recentemente, l’on. Bersani ha fatto sfoggio dei suoi grandiosi successi scolastici, pubblicando i voti ottenuti nella sua carriera universitaria: ora, sappiamo che per essere dei grandi politici non serve certamente una laurea, ma nel caso del nostro “Onorevole 30 e lode”, si presume che abbia studiato tanto per ottenere quei voti e che abbia studiato a fondo il pensiero dei grandi filosofi, e si presume che abbia imparato anche a ragionare con la propria testa, e allora qualcuno mi sa spiegare perché, nel caso di Mirafiori, l’unico concetto che ha saputo esprimere, riguardo alla presa di posizione di Berlusconi a favore di un eventuale espatrio della Fiat, è stato “non va bene che il governo permetta di portare la roba fuori dall’Italia (pausa ad effetto) è una vergogna”? Che cos’è la roba? Cosa vuol dire portarla fuori? Perché non va bene? Il popolo ha bisogno di capire la situazione, ha bisogno di capire quali saranno le conseguenze per i lavoratori e per l’Italia, nel caso in cui al referendum di Mirafiori dovesse vincere il sì o il no; sempre il popolo vorrebbe sapere se è meglio votare sì o no all’accordo; il popolo vorrebbe sapere da che parte sta il PD, oltre che dalla parte delle proprie calde poltroncine. Ancora oggi, per la nostra “fu sinistra” vale il vecchio “D’Alema, dì una cosa di sinistra! Dì una cosa anche non di sinistra! Di civiltà! D’Alema, dì una cosa!”, “Bersani, dì qualcosa!”

Annunci

11 Risposte to “Bersani, dì qualcosa!”

  1. No Blogger 13 gennaio 2011 a 6:20 pm #

    ma cosa vuoi che dica ‘sto Bersani! i demeriti del “polpettone democratico” ingigantiscono anche esemplari come Bondi 😦

    • lagiraffa 13 gennaio 2011 a 10:13 pm #

      Voglio che dica una cosa sensata, almeno una, e che prenda una posizione, anche in braccio a Bondi, ma che la prenda!

  2. Regina Madry 13 gennaio 2011 a 8:52 pm #

    non sono d’accordo, Girà! io sono per “Bersani, taci per carità di Dio! stai zittino, ora e per sempre!” 🙂

    • lagiraffa 13 gennaio 2011 a 10:17 pm #

      e così sarebbe pure capace di dire che fa un’opposizione silenziosa e pacifica, il Gandhi de noantri 😀

  3. Franz 14 gennaio 2011 a 2:43 am #

    A me il sonnacchioso Bersani ricorda un po’ Ferrini di “Quelli della notte”
    Per motivi anagrafici probabilmente non potesti vivere l’epopea della quotidiana trasmissione serale di Renzo Arbore, ma su Youtube ci sono corsi intensivi di recupero… (vedi qui).
    Salutone one.

    • giraffa 15 gennaio 2011 a 10:51 pm #

      Ho visto il video, è un Bersani in versione leghista! Peccato, “Quelli della notte” era per me improponibile sopratutto per l’orario, ma ora mi iscrivo ai corsi di youtube 😉 bye bye

  4. Anna 14 gennaio 2011 a 10:54 am #


    A&index=7

    • giraffa 15 gennaio 2011 a 10:54 pm #

      Bravo, gli ha detto quello che molti elettori (ormai ex) di sinistra avrebbero voluto dirgli..

  5. Marta 14 gennaio 2011 a 1:46 pm #

    La tattica del dico – non dico funziona sempre con gli italiani ..

    • giraffa 15 gennaio 2011 a 10:55 pm #

      Mi sa che con il PD non sta funzionando molto..

      • Marta 15 gennaio 2011 a 11:01 pm #

        Con il PD funziona ben poca cosa ..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: