Due cosette sul vaccino H1N1.

10 Nov

Naturalmente, non essendo né un medico né un virologo, non mi permetto di darvi consigli sull’influenza, a parte il latte caldo, le minestrine con le stelline, la coperta calda ma, d’altra parte, siamo tutti sulla stessa barca e mi pare che nessuno ci stia dando informazioni certe, a parte il bollettino dei decessi che apre ogni telegiornale. Però, siccome oggi mi sento particolarmente buona, vorrei condividere con chi passa da queste parti, e magari ci ha già le sue rognette, qualche notiziola amena sul vaccino e sul modo, sempre limpido, usato dal nostro governo per gestire i rapporti con la casa farmaceutica Novartis. Le informazioni sono state diffuse dalla LIDU 1948 onlus e dall’Unione Vegetariana Animalista e riguardano la deliberazione n. 16/2009/P (vi consiglio di leggerla) emanata dalla Corte dei Conti, che esercita il controllo di legittimità sugli atti del governo e delle amministrazioni dello Stato, perciò, è tutto vero, venghino siori venghino! Si tratta di vile danaro, ça va sans dire 😉

 

Vaccino H1N1 – Il contratto misterioso.

 “Analizzando il contratto suddetto, la Corte dei conti scopre che non può approfondire, il contratto è a trattativa riservata ed è stato secretato, perché  valgono le stesse emergenze previste in caso di eventi calamitosi di natura terroristica (ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3275 del 28 marzo 2003 – Disposizioni urgenti di protezione civile per fronteggiare l’emergenza derivante dall’attuale situazione internazionale). 
Scopre così che il trattamento dell’influenza A(H1N1) è stata messa nella mani della Protezione civile, alla stessa stregua degli eventi calamitosi come terremoti, frane, guerre batteriologiche, ecc. Alla luce delle considerazioni della Corte dei conti, veniamo per di più  a sapere che: 
–        Anche se la Novartis non arrivasse in tempo a fornire i vaccini, noi pagheremmo lo stesso 24.080.000 euro. (Vedi punto 8). 
–        Il Ministero pagherà Novartis anche in caso di “non ottenimento dell’autorizzazione all’immissione in commercio del Prodotto”. (Vedi punto 8) 
–        Il fornitore (nel caso specifico Novartis) pagherà l’IVA alla consegna e non alla stipula del contratto. (Vedi punto 2) 
–        Nell’eventualità che ci siano difetti di fabbricazione, sarà la Novartis a dire l’ultima parola sulla consistenza degli stessi. (Vedi punto 6) 
–        Novartis pagherà i danni in caso di difetto di fabbricazione, in tutti gli altri casi di danni a terzi pagherà il Ministero. (Vedi punti 6 e 7) 
–        Per la Novartis non è prevista alcuna penalità. (Vedi punto 3).
La Corte dei conti conclude il documento affermando
Queste dettagliate deroghe – anche se non del tutto esaustive – inducono la Sezione a ritenere il provvedimento al di fuori degli ordinari schemi contrattuali e di conseguenza – nel riconoscere l’eccezionalità e somma urgenza dell’intervento – a non procedere alla disamina dei vari punti di rilievo sollevati dall’Ufficio di controllo.” Se ce ne fosse bisogno, abbiamo avuto ulteriore prova della incapacità dei nostri governanti nello spendere i soldi dei cittadini governati, come ci attesta la conclusione del documento al punto 11. 
Roma lì, 19 ottobre 2009.”

 Aldo Barbona (Presidente  “LIDU 1948 onlus” – Lega Italiana dei Diritti Umani)
 Massimo Andellini (Presidente  UVA  – Unione Vegetariana Animalista) 

Annunci

26 Risposte to “Due cosette sul vaccino H1N1.”

  1. kalojannis 10 novembre 2009 a 5:14 pm #

    Il punto 10 è fantastico!!!
    Se poi consideri che per fare questi contratti (rigorosamente coperti dal segreto d cui sopra) ci si avvarrà sicuramente di incarichi esterni a giureconsulti di notoria fama, retribuiti (immagino) con dobloni d’oro, il quadro dello sfacelo è completo.
    RI-VO-LU-ZIO-NE!!!

  2. violaceo 10 novembre 2009 a 8:47 pm #

    “…le minestrine con le stelline, la coperta calda ma, d’altra parte, siamo tutti sulla stessa barca..”

    avevo letto: “siamo tutti sulla stessa bara”
    ed in effetti..non fiori ma opere di bene (per pochi).

  3. No Blogger 10 novembre 2009 a 10:45 pm #

    ..”in effetti..non fiori ma opere di bene (per pochi)”, quando molti disertano dai loro diritti-doveri di cittadini.

  4. lagiraffa 10 novembre 2009 a 11:06 pm #

    * Kalojannis, quel punto è un piccolo gioiello, e visto che sono stati così spudorati avrebbero potuto scrivere semplicemente “sssssshhhhhhhh”.
    FINO ALLA VITTORIA!

    * Violaceo, in effetti, ho dimenticato di precisare che si tratta di un panfilo in vetroresina e interni in radica 😉 su, su, una doppia camomilla e la vista torna normale.

    * No Blogger, con la rivoluzione, tutti i cittadini avranno voglia di combattere 😉 un mirtino?

  5. Presidente di Bananas Republik 10 novembre 2009 a 11:13 pm #

    La Novartis fa BENISSIMO a perseguire i propri sporchi interessi di parte.

    Se siamo un popolo di idioti, è giusto che ciò sia sfruttato commercialmente.

    Si, lo penso davvero.

    Cinismo dite?

    NO.

    Stretto rapporto causa-effetto.
    La gente vuole questo, e la gente ottiene questo.

    il popolo è capace di rivolte solo se……… gli togli la champions league.

    Per il resto, ormai passa tutto.
    TUTTO, assolutamente TUTTO.

  6. kalojannis 10 novembre 2009 a 11:28 pm #

    @Presidente:
    e allora togliamo al popolo la cempions lig!
    Almeno fino a quando la mia squadra del cuore non vincerà lo scudetto 😉
    (di tempo ne passerà, tranquilla…)

  7. violaceo 10 novembre 2009 a 11:31 pm #

    camomilla certo, con miele e vaniglia 🙂
    spero almeno che il signor Novartis non abbia partecipazioni nella Twinings.

  8. violaceo 10 novembre 2009 a 11:32 pm #

    @noblogger
    caporale di giornata?

  9. No Blogger 10 novembre 2009 a 11:32 pm #

    rivoluzione? chi ha blaterato di rivoluzione? basterebbe semplicemente che ognuno di noi facesse la sua parte di cittadino. sono piuttosto stufo di chi si lamenta ma se ne guarda bene di fare qualsiasi cosa di concreto contro questo sfascio. un po’ di sano cinismo, per quello che mi riguarda: merita rispetto solo chi fa qualcosa per meritarlo 😛

  10. lagiraffa 11 novembre 2009 a 9:41 am #

    * Presidente, capisco il tuo stato d’animo, è quello che penso ogni volta che leggo dei voti dati ai mafiosi, ai camorristi, ai delinquenti in giacca e cravatta. Però, penso che, oltre alla percentuale fisiologica di idioti d.o.c., ci siano tantissimi cittadini che non sanno le cose perchè non gli vengono raccontate, tantissimi rincretiniti dalla tv, tantissimi scontenti e disillusi che, magari, hanno solo bisogno di essere spronati, “illuminati”, oltre che informati..naturalmente, sostengo con grande entusiasmo l’oscuramento di tutte le partite di campionato, e pure della champions, se questo può servire a spronarli e far muovere quei comodi deretani 😉

    * Violaceo, per un effetto ancora più rilassante, e per evitare la Novartis, bisogna andare nei campi, cogliere le margheritine, setacciarle, etc. e poi preparare la camomilla, insomma, una cura completa 😉

    * No Blogger, infatti rivoluzione è anche raccontare, discutere, informare, e poi agire, impegnarsi, fare le cose nel modo corretto, insomma fare le piccole rivoluzioni quotidiane! Secondo me, i piccoli rivoluzionari sono più di quanti sappiamo 🙂

  11. No Blogger 11 novembre 2009 a 10:04 am #

    @ Violaceo: ma quando mai? dico solo che mi pare noioso lamentarsi e poi ancora lamentarsi senza fare nessuna cosa concreta contro quello di cui si lamenta. ti pare sbagliato? pazienza… 🙂
    @ Giraffa: appunto: informare, confrontarsi e poi rimboccarsi le maniche, anche nel nostro piccolo, altrimenti è solo una lagna e consentiamo ai “soliti noti” di fare quello che vogliono.
    Sono completamente d’accordo con Kalojannis: togliere ‘sto cavolo di cempions lig al popolo! affamiamolo di calcio e magari si sveglia! almeno finchè il Cagliari non vince lo scudetto (campa cavallo…) 😛

  12. violaceo 11 novembre 2009 a 10:19 am #

    @No blogger
    no, non mi pare sbagliato, ma trovo il tuo atteggiamento simile a quello appunto di un caporale di giornata. Mi sembra che tu stia facendo esattamente la stessa cosa degli altri, ti lamenti di chi secondo te non fa. D’altra parte che ne sai di cosa fanno e di come vivono gli scriventi? e poi che vuoi fare su un blog.. se non scrivere? Dal vivo ho l’impressione che ti troverei insopportabile. Pane al pane, vino al vino. Stammi bene.

  13. kalojannis 11 novembre 2009 a 10:32 am #

    @violaceo: non conosco personalmente Noblogger ma ho avuto già modo di confrontarmi con lui via blog, anche in maniera “accesa”… nonostante le nostre idee siano state spesso diverse, mi sembra una persona con la quale sia piacevole dialogare. Poi magari nei suoi commenti è molto diretto e impulsivo (insomma, quelli che scrivono di getto sulla tastiera senza pensarci due volte) però non mi è sembrato mai “insopportabile”…

    @Noblogger: che dici, se dovessi decidere di fare l’avvocato ho un futuro? E ancora: il Cagliari??? Chissenefrega del Cagliari, ma su sto’ monte siete tutti sardi???? 😀

  14. violaceo 11 novembre 2009 a 10:35 am #

    @kalojannis
    “diretto e impulsivo”
    anche io, sotto questo aspetto, non mi faccio mancare nulla.

  15. No Blogger 11 novembre 2009 a 12:50 pm #

    @ Violaceo: pane al pane, vino al vino, carciofo al carciofo: ullallà, mi pare che tu sia fuori strada! Non mi lamento “di chi secondo me non fa”: lo lascio lì a lamentarsi, è solo noioso. Tutto qui. Trovo molto più utile dare un seguito concreto alle proprie idee. Io lo faccio ogni giorno, per quello che so fare. Lo fai anche tu? Sono felice per te anche perchè lagnarsi e basta dev’essere un po’ frustrante 😉 Ad esempio: la Giraffa ha proposto una lettera di protesta contro la legge sarda pro cemento. A me è sembrata un’ottima idea per farsi sentire anche da semplice cittadino a Roma e a Bruxelles: ho chiesto il modulo, l’ho compilato, ne ho fatto le copie, mi sono armato di buste e francobolli e l’ho spedito. E ho ribadito l’invito a far la stessa cosa, naturalmente a chi sia contrario a questa legge. Tu hai affermato di esser contrario, ma hai detto di preferire “altre vie”. Anche se non so quali siano e non le immagino, ti auguro che abbiano efficacia 😉 “Caporale di giornata” e “insopportabile” perchè dico di rimboccarsi le maniche? Caspita, quanto siamo suscettibili 😉 Poi considera una cosa molto semplice: credi davvero che mi stessi rivolgendo solo a te quando ho parlato dei “molti (che) disertano dai loro diritti-doveri di cittadini”? Se così fosse – e spero proprio che non sia – avresti un concetto di te un po’ “napoleonico”, per così dire 😉
    @ Kalojannis: ‘sti contratti sono sempre in mano al solito giro di avvocati. Avvocati d’affari, li chiamano. E si vede perchè. Però queste informazioni possiamo e dobbiamo farle circolare il più possibile: sono i nostri soldi, ostrega! Il Cagliari? Il Cagliari è grande! 😛 ora ha pure Marchetti e Biondini in nazionale 😛 per lo scudetto c’è tempo, quindi la cempions lig si può anche togliere a ‘sto popolo…

  16. violaceo 11 novembre 2009 a 2:03 pm #

    vedi, non se ne esce, anche tu sei noioso lagnandoti di chi si lagna. comprì?

    “avresti un concetto di te un po’ “napoleonico”, per così dire ”
    ebbravo, hai centrato in pieno la questione 🙂

  17. violaceo 11 novembre 2009 a 2:07 pm #

    e poi, dai non è suscettibilità, mica mi hai offeso, ti trovo solamente antipatico.

  18. violaceo 11 novembre 2009 a 2:08 pm #

    però mi fermo qui, che non ‘sta bene fare bordello in casa d’altri.

  19. No Blogger 11 novembre 2009 a 5:26 pm #

    @ violaceo: se vuoi ascoltare solo te stesso, accomodati pure: non “mi lagno di chi si lagna” senza far nulla, ma – come ho già detto – lo lascio lì. Annoia.
    Addirittura tre risposte? Wow 🙂 Ti sono “antipatico”? Beh, un passo avanti rispetto a “insopportabile”! Ciaoooooo!

  20. violaceo 11 novembre 2009 a 7:52 pm #

    Se tu fossi una donna sarebbe una schermaglia interessante. E poi amo un certo genere di donna.

  21. No Blogger 11 novembre 2009 a 8:40 pm #

    ..e allora caschi proprio male! 😛

  22. giraffa 11 novembre 2009 a 10:48 pm #

    Ma cosa sono tutte queste foglie in disordine, i sassi nel ruscello e le rane ubriache sulle sponde del lago??!! Scendo a valle per qualche ora e vi ritrovo in mezzo ai rovi.. qui c’è una rivoluzione da organizzare, perciò ora fate pace (senza esagerare, mi raccomando, per quello ci sono già i nostri politici..) preparate il caffè per le rane e a letto senza cena, chè dobbiamo lavorare al manifesto della rivoluzione, forza! 🙂

  23. la rana ubriaca 11 novembre 2009 a 10:52 pm #

    croack! croack! croack! 😛 😛 😛

  24. Fra Puccino 12 novembre 2009 a 12:41 am #

    Oggi su La7 c’era una trasmissione sul vaccino e l’influenza suina (come la chiamano in tutto il mondo meno che da noi) ma devo dire che una mia idea non riesco ancora a farmela; ho letto un articolo su Internazionale su questo stesso tema, dal quale risulterebbe che l’incertezza sull’efficacia del vaccino è forte, solo che chi nella comunità scientifica lo mette in dubbio viene emarginato.
    Non saprei proprio come fare, se avessi un bambino o una moglie incinta, sarei tormentato dai dubbi…

    Però su una cosa ho pochi dubbi; che dietro a questi acquisti di massa di un vaccino che comunque sarà in gran parte inutilizzato (o perchè le dosi arriveranno a epidemia terminata o perché tanti non le chiederanno) ci siano interessi economici molto molto forti…

  25. lagiraffa 12 novembre 2009 a 5:16 pm #

    Fra Puccino, credo che la soluzione migliore sia quella di affidarsi al medico di famiglia..

  26. No Blogger 12 novembre 2009 a 5:43 pm #

    ha ragione la Giraffa: lo dice anche Topo Gigio 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: