Uomini senza specchi.

15 Ott

_29724641Il complimento rivolto dal nostro anziano Presidente del Consiglio alla nostra deputata Rosy Bindi, durante una trasmissione televisiva è, ormai, famoso: «sento parlare la signora Rosy Bindi, è sempre più bella che intelligente» e, d’altra parte, la risposta dell’on. Rosy Bindi, è altrettanto famosa e rimarrà nella storia come una delle più belle e significative frasi mai pronunciate da una donna: «Presidente, sono una donna che non è a sua disposizione» (a proposito, se qualcuno sa dirmi dove posso trovare la maglietta..) e dubito che qualche uomo avrebbe mai avuto il coraggio di pronunciarla. La frase del Presidente è abbastanza significativa, poiché dimostra, nel caso qualcuno avesse ancora dei dubbi, il suo profondo disprezzo nei confronti delle donne, trattate alla stregua di vacche da sagra paesana e degne di considerazione solo se rispettose di canoni estetici prefissati, prefissati da uomini misogini, ovviamente. FRANCE-GERMANY-FASHION-LAGERFELD-FILESD’altra parte, il nostro è in buona compagnia, infatti, recentemente anche lo stilista Karl Lagerfeld ha manifestato il suo pensiero riguardo alla battaglia intrapresa da alcune riviste di moda per eliminare il fenomeno delle modelle anoressiche, affermando: «solo alle grasse non piacciono le modelle che sfilano in passerella sul piccolo schermo. Ci sono mummie grasse che si siedono davanti al televisore con i loro pacchetti di patatine e dicono che le modelle magre sono brutte. Il mondo della moda è fatto di sogni e illusioni e nessuno vuole vedere donne rotonde». Ora, a parte il fatto che il concetto di “donna rotonda”  per uno stilista misogino è molto diverso da quello di un qualunque altro essere umano, si può serenamente affermare che anche Lagerfeld, come Silvio I e tanti altri, fa parte dell’ Associazione Uomini che non hanno gli specchi in casa, un’associazione che ha numerosi iscritti in tutto il mondo, di varie età, razza e religione, una cosa democratica, insomma. In definitiva, gli associati rifiutano qualunque contatto con gli specchi (anche se, in alcuni casi, sono gli stessi specchi che rifiutano di riflettere le loro immagini)  e sono abituati a guardare con occhio critico solo il fisico delle donne, probabilmente per evitare di vedere, in ordine sparso: la loro pelle, che non è riuscita ad affrontare con onore gli attacchi del tempo, provocando indelicate cadute agli angoli del collo, degli occhi, delle cosce, delle braccia; le loro pance, sulle quali ci sarebbe da scrivere un’intera enciclopedia; le loro gambe da quaglia e altri segni estetici tipici degli uomini diversamente belli, sui quali però è meglio non soffermarsi troppo, perché noi non siamo come loro. Mi permetto solo di dare un consiglio agli associati: ogni tanto, quando siete ospiti di amici, amiche, parenti, una sbirciatina allo specchio, piano, piano, però.

Annunci

20 Risposte to “Uomini senza specchi.”

  1. antonio76 15 ottobre 2009 a 2:19 pm #

    Uno schifo…
    e guarda cosa ha fatto ralph lauren invece (st’altro stronzo…)
    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/inbreve/2009/10/14/visualizza_new.html_987740968.html

  2. No Blogger 15 ottobre 2009 a 3:32 pm #

    purtroppo il mondo è pieno di “uomini senza specchio” e, aggiungo, di “donne senza specchio”, bisogna avere pazienza 😉

  3. giraffa 15 ottobre 2009 a 4:15 pm #

    * Antonio, ho letto, ho letto.. grassa con 54 kg e 1,77 di altezza, sono completamente folli!

    * No Blogger, se Rosy avesse fatto la stessa battuta a Silvio, avrei pensato le stesse cose ma, siccome, in questo caso, si tratta di osservazioni fatte da uomini non proprio uguali a Gabriel Garko, nei confronti di donne, per ora lo specchio lo consiglio a loro. Per il resto, ci sarebbe più bisogno di specchi e rispetto in egual misura per uomini e donne 😉

  4. piulina 15 ottobre 2009 a 4:17 pm #

    Volevo linkarti lo stesso articolo di antonio76, mi ha preceduta!

    Troppi uomini che si credono chissà chi permettendosi di giudicare una pancetta o un seno cadente, ma purtroppo, troppe donne che lo permettono e che mettono il loro aspetto fisico al primo posto… ma in fondo… magari hanno solo quello!

  5. Lucien 15 ottobre 2009 a 5:08 pm #

    Gerontocrazia di merda!

  6. No Blogger 15 ottobre 2009 a 5:16 pm #

    non sono “silviocentrico”, certe “osservazioni” sono comuni a uomini e donne e penso che siano tutti meritevoli del loro bravo specchio: del resto nemmeno Gino Strada ricorda Gabriel Garko eppure mi pare che abbia una “statura” di tutto rilievo. Quanto alla maleducazione ed alla cafonaggine del nostro premier credo che sia inutile qualsiasi maglietta: si presenta da solo per quello che è e tanto basta ed avanza. Mi aspetto che Rosy Bindi e tutto il P.D. facciano qualcosa di più concreto d’una maglietta con uno slogan per la condizione delle donne, degli uomini e dei diritti civili di questo Paese. Ce n’è molto bisogno, ma mi sembrano molto “distratti” 😉

  7. No Blogger 15 ottobre 2009 a 5:17 pm #

    @ Lucien: che finezza, i vecchietti ti ringrazieranno di certo 😉

  8. giraffa 15 ottobre 2009 a 5:30 pm #

    * Piulina, è vero, molto spesso anche noi donne abbiamo una parte di responsabilità, sopratutto quando accettiamo imposizioni al limite della malattia, come nel caso delle modelle..

    * Lucien, questo non è un mondo per giovani..!

    * No Blogger, non ho scritto che bisogna essere Gabriel Garko per fare qualcosa di buono nella vita, perchè non lo penso, ma non bisogna nemmeno essere alte, bionde e atletiche, ho solo detto che, prima di insultare una donna, qualche uomo dovrebbe guardarsi allo specchio. Se Berlusconi si fosse semplicemente limitato a rispondere alla Bindi con argomenti “politici”, tutti gli italiani l’avrebbero apprezzato, è troppo facile demolire l’avversario politico con battute da bar e immagino che non avrebbe mai detto “il signor Bersani è più bello che intelligente”.

  9. No Blogger 15 ottobre 2009 a 6:18 pm #

    non ho detto certo che hai scritto “che bisogna esser Gabriel Garko per fare qualcosa di buono nella vita”. Non so neppure se ‘sto Gabriel Garko abbia fatto qualcosa di buono nella vita, ma lo spero vivamente, per lui. 😉 Ho detto, invece, che Berlusconi è e si qualifica per quello che è, senza bisogno di magliette e che mi aspetto che Rosy Bindi – persona intelligente e accorta – e tutto il P.D. non si limitino a magliette e slogan per difendere dignità delle persone e diritti civili. Credo poi che specchi e specchietti siano necessari a tutti quelli – uomini e donne – che usano certi “argomenti”: ricordo, ad esempio un “cammeo di gentilezza” della Santanchè verso Brunetta, il quale – pur non essendo un campione d’eleganza – le rispose con fine ironìa auspicando che la “signora” avesse anche qualche “argomento” più sostanzioso da usare rispetto alla solita solfa del “tappo”. La Santanchè, per la cronaca, è una donna piuttosto convinta della propria intelligenza e della propria bellezza 😉

  10. giraffa 15 ottobre 2009 a 6:56 pm #

    E anche la Santanchè ha bisogno di uno specchio e di un corso di buone maniere e si spera che il PD valorizzi le donne che ha e altre che vorrebbero entrare in politica 🙂

    Riguardo a Gabriel Garko, dal momento che dalle tue parole intuisco gravi lacune al riguardo, provo a colmare il vuoto.. accattati ‘o video!! 😛

  11. Kekkasino 15 ottobre 2009 a 8:33 pm #

    beh co’ sta crisi staranno risparmiando sugli specchi!

  12. No Blogger 15 ottobre 2009 a 10:21 pm #

    non conosco ‘sto personaggio se non per vaghe notizie su rapporti di nota natura con Eva Grimaldi (http://www.windoweb.it/guida/spettacolo/filmografia_eva_grimaldi.htm), il video di presentazione lo consegna all’immortalità con un’unica ebete espressione da “uomochenondevechiederemai”. Una pubblicità da “denimafterscèiv”, però, non basta per sbarcare il lunario. Spero, per lui, che abbia in serbo un diploma da geometra, che in futuro potrà essergli utile. Il tutto conferma che il mondo è pieno di uomini arroganti e idioti e di donne arroganti e idiote 😛

  13. lagiraffa 15 ottobre 2009 a 10:58 pm #

    * Kekkasino, eh, sì, me lo immagino proprio Silvio che risparmia sugli specchi.. 😀

    * No Blogger, perbacco, conosci pure i suoi trascorsi amorosi! Sinceramente, può guadagnarsi la pagnotta come meglio crede però, per ora, affermazioni simili a donna=gnocca o donna=racchia pubblicamente le ha fatte il capo del governo che è pure andato oltre il diploma 😉

  14. alanford50 17 ottobre 2009 a 3:01 am #

    Purtroppo nella realtà non ci sono gli specchi, la realtà delle cose ha fatto si che non sia più un elemento necessario, ormai è assodato che 6 miliardi di esseri umani nel guardare la medesima cosa vedono cose diverse, ed ognuno è convinto di sapere di vedere la cosa giusta e veritiera.

    Ciaooo neh!

  15. lagiraffa 17 ottobre 2009 a 11:15 am #

    Alan, non so se sia peggio essere convinti, in buona fede, di vedere la cosa giusta pure se è sbagliata, o essere in mala fede e usare una cosa sbagliata per i propri comodi.. ciaoooo neh 🙂

  16. alanford50 18 ottobre 2009 a 3:00 am #

    Lasciando un 0,0000000001 di abbuono per la buona fede, direi che sono entrambe due situazioni assolutamente negative.

    Ciaooo neh!

  17. sabry 20 ottobre 2009 a 5:30 pm #

    manco da un po ma come al solito ti ritrovo fresca,puntuale e pungente oltre che realista.
    trovo scandaloso il messaggio che il premier sta passando sulle donne..e trovo ancora più drammatico che tutto cio che fa non susciti alcuna reazione..:-(
    riprendo le parole della Bindi:
    “Un presidente del Consiglio che non solo non possiede il senso dello Stato e della dignità delle Istituzioni ma neppure la buona educazione e che non ha ancora capito che nelle offese verso di me tutti hanno visto anche la sua costante denigraz…ione delle regole e della democrazia”.alla Bindi vanno tutta la mia solidarietà e la mia indignazione ..
    rispetto, buon gusto,etica,responsabilità sembrano ormai parole vuote oltre che sconosciute..che tristezza giraffa!

  18. giraffa 20 ottobre 2009 a 7:25 pm #

    Ciao Sabry, sei sempre la benvenuta! Di sicuro, sono fresca, qui ci sono temperature quasi invernali e tieni presente che per me essere a 17° significa indossare due paia di calze.. 😆 ormai sembra normale che un presidente del Consiglio faccia battute da bar, ma ci riprenderemo, ritroveremo il nostro orgoglio e la nostra dignità! Torna presto, mi raccomando 🙂

  19. Regina Madry 28 ottobre 2009 a 7:44 pm #

    Rosy, che classe! :-)))

  20. lagiraffa 28 ottobre 2009 a 10:46 pm #

    Eh, Madry, ce la vuoi pure tu la maglietta?!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: