Avventure di una giraffa qualunque.

7 Giu

AstronaviChi fa una vita avventurosa, ovviamente, ha incontri avventurosi, amicizie avventurose, blog avventurosi e io, modestamente, da questo punto di vista, non mi posso lamentare, faccio cose avventurose, anche soltanto nel mio cervello però, chi l’ha detto che l’avventura si vive solo risalendo il Rio delle Amazzoni??!! L’importante è avere una fantasia avventurosa. L’altro giorno, per esempio, ho avuto un contatto con un astronauta e devo ammettere che la cosa mi è piaciuta molto, mi ha dato un buonumore che è durato almeno 48 ore, perciò l’avventura con un astronauta si può serenamente classificare come ansiolitico di gran lunga più efficace del lexotan e pure più naturale della valeriana. Diciamo pure che il contatto mi ha tranquillizzato sulle condizioni di vita in quel mondo parallelo placido e silenzioso nel quale i due ospiti dell’astronave viaggiano, un mondo liquido dove, forse, ci si annoia anche un pochino, visto che i due si dedicano, con ogni probabilità, al kung fu o al tai chi e, ogni tanto, colpiscono le pareti dell’astronave, ed è proprio in quel momento che è avvenuto il nostro contatto! Sguisssccchhh (dovrebbe essere una specie di suono onomatopeico..)!!! Comunque, dovrò chiedergli se si trattava di kung fu o di calcetto, appena sbarcheranno sulla Terra, dopo aver abbandonato l’astronave ricca di liquido amniotico di una mia cara amica 🙂

(l’immagine dell’astronave l’ho presa da qui, e non assomiglia per niente alla mia amica!!)

Annunci

13 Risposte to “Avventure di una giraffa qualunque.”

  1. copyman 7 giugno 2009 a 3:10 pm #

    voce dal megafono: “venite fuori con le mani alzate!”
    voci da dentro: ” Col ca##o che usciamo! Vogliamo un elicottero con il motore acceso e un salvacondotto per Cuba!”
    voce dal megafono: “Se non venite fuori entro un minuto usiamo il forcipe!”
    voci da dentro: “Noooo, il forcipe no!! Va bene, va bene… ci arrendiamo… però non è giusto, si stava così bene qui dentro…”

    (una vecchia gag) 🙂

  2. giraffa 7 giugno 2009 a 6:58 pm #

    😀 😀 bellissima!!

  3. copyman 7 giugno 2009 a 7:50 pm #

    Dopo essermi spremuto le meningi sono riuscito a ricordare il nome del cabarettista (Marco Messeri) e a rintracciare su YouTube l’intero sketch.
    Corp’e balla, sono passati 32 anni…

  4. antonio76 7 giugno 2009 a 8:23 pm #

    spero che nessuno dei figli della tua amica esca fuori con le orecchie del dott. spock 😉

  5. Regina Madry 7 giugno 2009 a 8:29 pm #

    quanto mi piace l’idea del mondo placido e silenzioso…rilassa anche me, al solo pensarci! 🙂

  6. Baol 7 giugno 2009 a 9:10 pm #

    Concorco con te, vale anche (soprattutto?) l’immaginazione…non puoi capì che combino io…

    😛

  7. No Blogger 7 giugno 2009 a 10:17 pm #

    ..auguri, santo cielo…auguri per l’allunaggio…auguri di cuore 😀

  8. giraffa 7 giugno 2009 a 10:51 pm #

    * Copy, corp’e balla memoria fenomenale! Io ricordavo solo la canzone dei Matia Bazar, solo tuuuu, però avevo tre anni.. 🙂

    * Antonio, be’, considerando che in giro c’è sempre più gente che non ascolta, non andrebbe così male 😉

    * Regy, rilassati, rilassati 😉

    * Baol, l’immaginazione fa vedere astronavi, pianeti e stelle, anche dove non ci sono (o quella era la follia?! Mah..) e cosa mai combinerai tra le stelle? 😉

    * No Blogger, e dopo l’allunaggio naturalmente sono attesi pure sulla Terra 😛

  9. eppifemili 8 giugno 2009 a 12:32 pm #

    …il problema è quando cominci ad immaginare di essere inseguita e mangiata da un pulcino gigante che, mentre corri, ti grida di ridargli il cellulare…

    :O

  10. giraffa 8 giugno 2009 a 3:46 pm #

    Eppi, povero pulcinone, ma perchè gli hai rubato il cellulare??!! 😉

  11. eppifemili 8 giugno 2009 a 6:35 pm #

    macchenesò !

    ciò la mente svalvolata oggi!

    mi navigano cose strane in testa….

  12. Ringrazio Deledda 8 giugno 2009 a 10:27 pm #

    …e se d’è che il pulcinone te ne becca in testa correndo anche quando tu gli butti in aria il cellulare a casino ?!? e sì che te ne navigano in testa cose strane, a colpi del pulcinone in testa, stontonandoti tutta de aicci, come se ne bevevi dieci litri di scioppino 😀 o Eppidechè, cessu cessu, già ne devi correre lontano lontano dal pulcinone, a non farti beccare, anche tre volte quanto ne è lunga tutta via sant’Eusebio !!!

  13. giraffa 8 giugno 2009 a 11:17 pm #

    Eppi, eh, ti capisco, a me capita spesso di avere la testa svalvolata, non ti preoccupare è segno di grande genialità 😉 😉

    Ringra, ma così confondi Eppi e pure il pulcino, non è a tutti di capirne il ringraziese, serve un corso specifico 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: