Il mestiere più vecchio del mondo.

16 Set

Prostituzione, meretricio, sesso a pagamento, come lo volete chiamare, ci siamo capiti. Ci pensavo qualche giorno fa, quando ho letto l’ultima uscita del nostro Governo: tutti dentro, prostitute e clienti, mentre i protettori, gli schiavisti, gli sfruttatori tutti fuori, coerentemente con la linea governativa “fare chiasso per non risolvere un fico secco”. Non sono d’accordo. Personalmente, sono per la libertà di scelta, cioè: è il mestiere più antico del mondo ma non è proprio tra i migliori, considerata la varietà dei clienti, e diciamo pure che lo sconsiglierei vivamente ad una nipotina con le idee confuse sul suo futuro ma, ad ogni modo, se una donna scegliesse liberamente di offrire sesso in cambio di danaro, come un qualunque altro lavoro, rispetterei la sua libertà di scelta e vorrei che anche il resto della società la rispettasse, considerato il fondamentale ruolo sociale svolto dalle prostitute. Infatti, se il mestiere dura da così tanti anni, ci dovrà pur essere un motivo, o no? Me lo sono chiesto spesso e ho sempre voluto capire, senza pregiudizi, per quanto possibile, visto che sono una donna e visto che considero il sesso come parte di un sentimento più ampio (amore? Affetto? Sintonia? Rispetto? Stima? Di tutto un po’) ma riconosco che è anche un’esigenza fisica, siamo pur sempre animali. Il motivo, appunto. Il “cliente” è quello che non ha rispetto delle donne, quello che pensa di poter avere tutto semplicemente pagando, uno che vuole soddisfare desideri che alla sua compagna non potrebbe mai confessare, uno annoiato della solita vita sessuale con la moglie/fidanzata/compagna. In realtà, il cliente non è solo quello. Il cliente può essere anche una persona sola, un emarginato, un timido, un vecchio, un malato, una persona che ha difficoltà a relazionarsi con le donne. Qualche tempo fa, una persona mi raccontò di averlo fatto, di essere stato con un prostituta, ci rimasi male, ma la spiegazione mi fece riflettere molto: era sposato, con figli, un ottimo lavoro, giovane, una brava persona, una vita apparentemente normale anche se il sesso era completamente assente dalla sua vita coniugale, un po’ perché la moglie lo respingeva, un po’ perché si era convinto di non essere più fisicamente in grado di avere rapporti sessuali, per dirla tutta, era convinto di essere diventato impotente, e la cosa lo turbava molto. Decise di fare una “prova”, per capire se era lui ad avere qualcosa di sbagliato, la fece con una prostituta. Non so come sia andata, ma sono certa che se all’epoca l’avessero arrestato, come cliente di una prostituta, ne sarebbe morto e credo anche che, quello che mancava nella sua vita, fondamentalmente, non fosse il sesso ma l’amore, l’affetto, il rispetto, la tenerezza, la stima, la sintonia con la sua compagna. Ma quello è un altro discorso. Voglio semplicemente dire che certe leggi vanno studiate con maggiore ponderazione, considerando tutti i diversi aspetti di una questione terribilmente delicata; arrestare il cliente, arrestare la prostituta, non aiuta nessuno e, soprattutto, non aiuta la donna che non sceglie, sfruttata, schiavizzata, picchiata dai suoi protettori, emarginata da una società che riesce solo a puntare il dito contro di lei, considerandola alla stregua di un assassino o di un rapinatore, senza proteggerla dai suoi aguzzini. La donna non ha bisogno di essere buttata in una camera di sicurezza o in una cella per qualche giorno, in attesa che il suo protettore paghi la cauzione, è pura, semplice, dannosa ipocrisia, la padrona della nostra società.

 

(la foto è di Fiorella Sanna)

Annunci

8 Risposte to “Il mestiere più vecchio del mondo.”

  1. No Blogger 16 settembre 2008 a 1:41 pm #

    condivido: superficialità, pressapochismo e anche un po’ di surrealismo in questo disegno di legge della ministra Carfagna…

  2. la coniglia 16 settembre 2008 a 7:37 pm #

    Concordo su tutto e per tutto, fino all’ultima riga…E la storia che racconti fa capire che come sempre non si deve fare di tutta l’erba un fascio….

  3. Regina Madry 16 settembre 2008 a 10:48 pm #

    Anch’io ci ho pensato oggi, sarà che abbiamo gli stessi tempi di riflessione 🙂
    E comunque, moriremo di ipocrisia, in Italia… 😦

  4. mat 16 settembre 2008 a 11:30 pm #

    la carfagna si è resa protagonista di un clamoroso autogoal..

  5. S.B. 17 settembre 2008 a 1:02 pm #

    A me sembra che un po’ tutto il paese stia andando a .. peripatetiche! Questa legge è solo l’ennesima conferma.

  6. antonio76 17 settembre 2008 a 3:03 pm #

    Sul fatto che il vero problema siano gli sfruttatori di queste povere ragazze siamo tutti concordi. E’ lì che bisognerebbe agire con più durezza. Ma si riesce a far poco e quel poco si fa solo quando ci sono necessità di abbellimento cittadino, per poi dimenticarsene dopo pochi mesi. Il provvedimento della Carfagna è molto di facciata, ma tutto sommato è un modo per cercare di diminuire la domanda da parte dei clienti. In verità il traffico di donne si sposterà tranquillamente dalle strade alle case, ma forse un minimo di calo della domanda potrebbe esserci. Ad ogni modo, ribadisco, più che le ragazze andrebbero colpiti gli sfruttatori. Quelli son pezzi di merda!

  7. sergio 18 settembre 2008 a 3:32 am #

    Giraffina, passavo per un saluto e…leggo le stesse cose che dicevo un paio di giorni fa ad un mio amico. Telepatia? Ora la prostituzione si sposterà al chiuso e aumenteranno gli annunci delle “massaggiatrici” sui giornali. I cittadini “benpensanti” saranno contenti, e i bambini (che se ne fregano – ma la scusa è sempre quella – ) saranno al riparo.
    Se vuoi farti due risate va a vedere come la pensa procopio :-)))
    Ciao

    http://procopio.blog.tiscali.it/

  8. AndreA 18 settembre 2008 a 10:41 pm #

    Un ddl solo per fare cassa!

    Un abbraccio, a presto! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: